Libero abuso in libero mercato

In Europa l'arrivo sul mercato di Uber ha messo in seria difficoltà la categoria dei tassisti.
In Italia in particolar modo, ha portato ad un aumento esponenziale del fenomeno dell'abusivismo. Noleggiatori con conducente (Ncc), non curanti della legge 21/92, esercitano il servizio su strada alla stregua dei taxi. Tale problema viene aggravato dalla noncuranza della pubblica amministrazione e delle forze di polizia, costringendo il corpo dei tassisti a formare delle task force con l'incarico di raccogliere, tramite appostamenti e fotografie, il materiale necessario per istituire un'azione legale.

Anni di questo lavoro hanno portato su Roma all'imputazione di Francesco Palazzi, denominato “l'autista dei VIP”, detentore di una delle più grandi aziende Ncc d'Italia, nonché parente stretto di un noto allenatore di calcio. Tali fatti hanno inoltre portato alla luce casi di corruzione e gravi falle amministrative.
"Libero abuso in libero mercato" racconta tramite le testimonianze dirette delle degli operatori taxi di tutta Italia la battaglia solitaria all'abusivismo.

Cosa è UBER?

Una giornata molto produttiva oggi per la nostra inchiesta. Milano ha portato tante cose che sicuramente aiuteranno la nostra causa contro chi abusa della parola "progresso" per schiacciare i diritti dei lavoratori e dei consumatori.